ti

TI ritrovai nella bellezza di abbracci e contatti di carnemateria

ma non avevo fiato da respirare.

ti aspettavo nella presenza della forza

ma non riuscivo a credere reale.

dimenticavo anelli di latta

e abbagliata trovavo un cerchietto d’oro,

luminoso e perfetto

ma cadendomi nel fango

non era più riconoscibile,

di sicuro puzzava come il mio macerato d’ortica che attira insetti da ogni dove

non voglio larve di coccinelle per preservare la salute  combatti afidi

rischio i probabili parassiti

mi dici di tenere a bada la mente

chi ci bada ormai

quelle storie che mi hai raccontate le conosco già.

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑