mancando il mancante

 

Per alcuni alberi  di questa latitudine è già primavera.

Per i miei platani no, ancora vedo rami spogli e nidi di stagioni che furono.

Il dubbio assale sempre, non molla… se… molto scabroso

affidarsi a questi fragili  prematuri fiori di ciliegio selvatico.

-Non voglio leggere da solo!- dice il bambino iper ansioso

e io gli rispondo -Siamo tutti soli anche la maestra lo è-

pure se apparentemente non sembra.

apparentemente tutto si stravolge e mi manca sempre quella poesia tra i rami, tu non me la sai cantare.

Fughe altrui mischiate nel vento di scirocco e foglie nuove pronte al pronti partenza via!

polveri e tracciare con il dito disegni impossibili

corpi esultano ma sempre ombre di tradimento e ambiguo sperare altro

nuvole scure e cielo a metà azzurro

ad urlare amore

dove sei?

Sei qui e non ti vedo tra i rami

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: