pianti.a(mia)moci

fai il deserto in terra, assetato di crudeltà, militari colpi di stato

eppure Etiopia delle carestie

pare venga fermata da uomini che piantano alberi

e li difendono

perchè così acqua possa esser tenuta tra le radici

e tutti assieme giorno e notte si lavori

per bene comune

per dighe che lasciano acqua

per alberi che si moltiplicano  e si curano

questo lo stimolo di pensiero dopo la visione di un doc.

allora amiamoci di più mi dice quella voce

e piantiamola con ‘ste bilance,  soppesare quanto mi serve per accrescere un egodipendente di autostima latitante

quanto è scopabile? quanto mi permette di non amare? quanto non voglio scegliere?

non voglio trattenere acqua e certo posso fare deserto attorno

aridità sentimento coatto

carestia.

in aggiunta:  non voglio neanche  dimenticare, minoranze native  alle quali viene tolta la lingua e il nome, minacciate in un’ esistenza di invisibilità

e allora r.esistenza e orgoglio sempre perchè

piantiamo bene i piedi per terra

io  di alberi ho bisogno e di vita

esistere che ama e

non   usa e abusa

rispetta e non  inganna

ora è tutto così chiaro, i ruoli dei personaggi marionette,

le loro mosse prevedibili e strettamente patologiche

ebbene cosa aspetti? andiamo a fare crescere foresta

amore mio, ovunque tu sia

questa terra ha bisogno di te

(le cime oltre gli abbandoni presenti passati futuri)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: