questa donna

semplicemente, costruisce stanze di scatole di cartone
sperando che degli uccellini possano entrarvi e farle visita prendendo quello che lei offre.
lei li guarda e loro non lo sanno
piacere rapido e fugace

Non mi interessa veramente di te
ma solo di me riflesso per un attimo nei tuoi occhi
così amante frettoloso e in fuga
paura a uragano che possa spazzarti via quello che conosci
per non rimediare le solite prigionie
non ci capisco mai molto però certi commerci alla fine non portano a casa
salti come le capre marocchine a mangiare noccioli di Argan anche su quei muri di pietra
in verticale arrampicarsi é una fatica solo a vederle -le care caprette-
ma loro, non temono, sicuramente non è gran cosa lo fanno da sempre.

Così, in altro emisfero, la dragonessa sputa fuoco arrabbiato perchè non c’è l’ascolto e la presenza
o forse ricomincia a risentire il viaggio di addio
Rivede, accovacciati, quei bambini invisibili e mai ascoltati veramente, ne avrebbero di cose da dire ed essere.
Altri bambini intravedo, quelli non cresciuti bene
presi dai loro piccoli giocattoli di crudeltà sotto.vuoto e corpi impotenti di abbandono in amore

allora mi concentro ad ascoltare lì dove funziona un unico orecchio e migliora il mio allenamento al 70 % per cantare intonati, anche se io ancora il modo minore e maggiore lo confondo spesso. Sì s.travolgo il triste con l’allegro
e se son così di parole mischiate rivestita
cerco solo emozione in libertà
tu come me, così lontano, lo sai.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...