una biglia

A rolling stone gathers no moss
le avrei volute fotografare le biglie lucenti semi vintage a rotolare in scolapasta di ferro, così a vibrare in un corpo che canta,
anche il mio.
Già che canta, nonostante tutto, nonostante nel film, nella scena più avventurosa, l’eroe cada dal precipizio e possa reggersi solo con le dita sull’estremità della roccia, quando arriva il nemico e gli pesta quel minimo appiglio che aveva, perchè vuole davvero annientarlo.
Indi, io non so se sono aggrappata così, pochi punti di contatto, ma sono quelli giusti.

l’eremita lasciò casa e vicinanze per andare a trovare le risonanze, le sue ossa cercavano ma spesso non andavano oltre, l’eremita siamo tutti noi cerchiamo e veniamo trovati s.travolti, rigirati e poi rimessi al loro posto con sempre qualcosa di più, qualcosa di meno.
E voci amiche e parole che aiutano e assenze ingiustificate e quelli che ancora pestano il minimo appiglio prima di (far) cadere.
No, non aspetto ‘io ti salverò’.

Il regazzino gioca, (disegna spazi im.possibili) gioca ancora bene e continuerà a farlo, forse sì per marcare territori di estrema solitudine, non sappiamo bene.
Certo è che il gallo canta e il corpo si risveglia, è l’alba rossa, bisogna alzarsi, il desiderio rinasce da qualche parte e l’appagamento di quel ballo ad occhi chiusi.
Stare bene nell’essere portati per mano verso la calma.
Poi lo sai no? rotola la pietra e non si attacca a niente, così inconcludente non sa fermarsi, la biglia dai petali colorati, ti vorrei rivedere per dirti: Fermati! stai qui, ma stai in ogni luogo, meno che nello sguardo che si posa su luoghi di spazio e bellezza, non capirai mai.
Ho rivisto l’eremita, sogghigna, sa e non sa, vorrebbe e non può. La nausea l’acqua di melissa la fine e l’ansia, beh poi le comparse scritturate per questa scena, le scarpe con la punta, il vortice di noia e curiosità.
mi emoziono comunque e
sento sempre
al buio mi stai aspettando da qualche parte
chissà dove non è dato sapere

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: