l’amore al tempo della tv suggellata

Essere abbracciata  dalla mondina ferrarese ottantacinquenne,

zappare, piantare  mirti nell’aiuola di un quartiere dimenticato e dire prendersi cura del  verde che rimane da solo

assistere a questa voce sul filo che forse prenderà direzione  e consistenza, diciamo grazie  alla passione

scoprire donne penelope che  passano anni a tagliare e ritagliare e preparare spicchi di  vitetessuti  di patchwork

scoprire per me tutto questo  anche se si parla di distacchi e fate morgane

e ci sono

ma l’amore no

quello  è stato suggellato come le tv che non vuoi pagare

amore incastonato nello scrigno e  devi trovare  parole magiche che ancora non capisco per aprire

e non facciano rima con  importanza vanità egoismo (l’immagine e i desideri degli altri imposti)

l’amore al tempo  di questa calamità che si chiama vita

ma poi è lo stesso, tanto finisce e poi ricomincia sempre lo stesso

e io e te chissà pirati per un giorno

(n.b. i testi di giovanni truppi: prendere con moderazione danno dipendenza)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: