Purtroppo o perpoco

La sala d’attesa è gremita siamo tanti.

Rincorriamo questo tempo che non esiste o è lui a rincorrerci,

non so bene.

 

Nel frattempo, appunto, inganniamoci con intervalli di pecore pusillanimi: piccole animelle contorte da regurgiti  di vecchio regime…

 

Tolleranza zero il partito dei dementi si fa strada, distrugge con machete ogni vita che sopravvive in modo pubblico

Re(op)primiamo e massifichiamo e poi puniamo licenziamo umiliamo

noi siamo i capi presuntuosi e del tutto inadatti del futuro presente,

voi: nulla a cui togliamo tutto

o educatori che dovrete temere i nostri capricci, perché se, ad esempio, decidessimo di cominciar le lezioni con l’inno dei consumatori di bibite pulisci nikel voi vi toccherà fare corsi di aggiornamento inutili e poi insegnarla la canzonetta sconcia, sì a tutti gli studenti, pena licenziamento o trasferimento in luoghi impensabili, cari i miei insegnanti privilegiati e con stipendi sempre più miseri, mezzi bruciati vivi da logorio invisibile e solitario.

 

Tra qualche tempo funerali quindi

Non mi piace ma è così   perdere per non ritrovare.

 

Vorrei concentrarmi sui fili d’erba che escono brillanti dal cemento di città e resistono, si tratta sempre di quello

Vorrei non dare ascolto alla signora con falce che è seduta sul letto di quel padre che cantava Scalinatella, io volto il viso dall’altra parte, non la invito per cena come avrebbe fatto un Monthy Python di turno.

Non mi piace ma è così   perdere per non ritrovare

 

E il tempo che inseguo nei ricordi non posso fermarlo

Gli errori che ho fatto

le cose non dette o dette male

le cose ricevute o ricevute male

e il canto che adesso mi salva la vita le ossa che risuonano e io (r)esisto e mi sento, pure per un attimo solo, capace di (r)esistere a questo luogo di gelo sotto zero in afose tropicali giornate d’ estate

andare o non andare

rimanere e non pensarci

arriverà il giorno

purtroppo

e per poco anche stavolta supererò gli scogli

 

ma mi mancherai

come mi sei sempre mancato.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: