falling leaves

 

Oggi vado al lavoro a piedi

basculando su foglie secche.

Ci vado apposta con tutto il mio peso

e le prendo in pieno,

interi mucchi di colore autunno.

Il suono secco mi accompagna come

prelibato cibo libero di crudeltà.

Si tratta di scegliere e di scegliersi

e forse di riconoscersi.

 

Sotto le foglie tutte le mie paure

ma anche quei cuori senza fissa dimora

che riempiono l’orizzonte,

dovrei farne a meno, fare coming out

E dire:

No grazie abbiamo già dato, ripassate tra qualche centinaio di anni.

 

Le foglie scoppiettano e io le pesto con gioia

C’è sempre bambina pesta tempesta dietro l’angolo

E il gatto Cheshire che prima o poi mi sceglie

Forse con altre indicazioni sbagliate

Da giocarmi

Di nuovo

I graffi sono ben tatuati

E il dolore scompare sotto le foglie rosse

Annunci

One thought on “falling leaves

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: