diversamente uguali

Il senso  non ci sia senso questo  ci viviamo,

nasciamo per poi morire,

questo non vorremmo mai sentircelo ripetere

– quindi troviamo riti di passaggio piu o meno  cruenti che ci fanno credere in altro.

Eppure è cosi, sempre sarà,  elisir di lunga vita non c’è. Devi essere pronto,  capita pure a te, un giorno non ci sarai.

La perdita,  la mancanza, quel luogo dove  tu ora non sei perchè semplicemente non c’è. Penso ai miei morti, a quelli passati o recenti, ricordare di morire è ricordare di vivere.

Tutto si trasforma in natura, anche noi.

Penso alle morti altrui, quelle celebri, quelle sconosciute, con carte d’identità differenti (pure di chi non le aveva) con ricordi e sorrisi diversi, ma sempre uguali.

tutti diversamente uguali e penso a questo

 

come sarà quando verranno a mancare certe radici che  sono nate un po’ marce e che con la perdita forse  si cureranno infine- ma sarà doloroso.

Annunci

2 pensieri su “diversamente uguali

  1. E’ vero. Ogni giorno che passa siamo sempre più vicini. Vicini a quel momento. Vicini gli uni agli altri.
    Perché tutto si trasforma, ma il fiume è uno solo. E alla fine siamo tutti acqua, tutti della stessa pasta, per quanto possiamo apparire diversi, diversi come due gocce d’acqua.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...