I piedi e le mani

Un tempo stavo a testa in giu’ sulle mani, un tempo!

 Un tempo veniva fatto tutto con i piedi, ma  mi sa  è ancora quel tempo.

 Un tempo le mani si usavano e tanto, ma per me è sempre quel tempo,  ci trascino.sollevo pesi esagerati e poi  ho bisogno di  arnica.

 Un tempo i piedi erano sacri, stare sui  piedi è la prima cosa che ho imparato,  poi l’ho dimenticata, e mi sono serviti  piu di  10 anni  bioenergetici per  capirlo.

 Un tempo  con le mani si faceva il pane, tutti i giorni, sono tornata pure io là e ci ho ritrovato  i fantasmi della massaie che sbattevano il pane, impastandolo, per  non dire le loro rabbie da mandrie di  figli e mariti voraci.

 Un tempo i piedi ballavano, ma io ho quella bellissima foto  regalatami da una  persona speciale: dei piedi danzanti scalzi e vestiti, così mi ricordo la differenza.

 Un tempo a mani nude non si stava, allora ho ereditato dei guanti della nonna  indossati solo nel  periodo ventenne Siouxie and the Banshees

 Un tempo  i miei piedi erano affamati di  km in terre lontane, lo sono anche ora, ma  li ho messi a dieta ascoltando radici nel cemento (me ne vojo anna’)

 Un tempo i piedi e le mani  andavano incontro, ora forse solo contro,  sempre una mediazione magari piedi e mani  cercando equilibrio e follia – ricorda Pippi for ever!

8f330d85161318dc1f49577f546d4c95

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: