It’s all in the playing (diceva Shirley)

come quando nei libri trovi oggetti sconosciuti, da tempo ormai lì fermi, così vorrei sempre tenere la testa su quelle pagine di colore  inventivo che spesso mi invadono.

idee,  filastrocche e ali dorate, le porporine che magari sembrano invadenti ti si appiccicano e non mollano

per ricordarti del dimenticato o mai conosciuto una possibilità

 quella ‘s’  sta davanti  si insinua

una  s.vista  s.regolata s.conosciuta

quando quegli occhi potrebbero sorriderti, farsi baciare dallo sguardo e non s.fuggirlo stare vicini vicini  al bello curioso e mai noioso

di persone grigie o fatti ignobili ci si  sporca la vista e diventa  quella svista là, tutto prevedibile  banale mortale

invece vivere di quei fiori che colorano e piante da frutto e ritagli  di origami e ricette e odori e sapere di buono, se c’è  il tempo ci facciamo un caffè di emozioni… e giochiamo un po’?

Annunci

2 thoughts on “It’s all in the playing (diceva Shirley)

Add yours

  1. Grazie per l’invito ,io bevo il caffè amaro… ma con due o tre pasticcini ci stanno bene 🙂 è il gioco dolce amaro della vita e si va avanti 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: