montgolfier

Alba o tramonto, l’aria riscaldata dal gas fa salire su, non si sa mai bene quale direzione,  su, sempre di piu’.

A osservare dall’alto, strana pace, tutto si allontana è lo stupore della lentezza in volo.

Il rumore per salire c’è, in pochi ospiti, quasi soli.

Potrebbe pure esserci incidente, il paesaggio allora si fa pericoloso, le mosche  si avvicinano,  ma  si resiste. Le insidie dei loro voli  smascherati infine, e di quelle sostanze chimiche che bruciano piu del propene,  circuiti dal cuore  al cervello bruciati.

Il telo, dopo un po’, va sostituito perché il calore lo usura.

La leggerezza delle molecole dovrebbe vedere avverato il desiderio oltre le linee nemiche.

Desiderio: insolito nel cielo, fame di colore e diaframma che ride.

 

 

Annunci

Un pensiero su “montgolfier

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...