hasta la….

“ -A  me hanno insegnato che nell’anima di un uomo non c’è posto per dubitare.

-Questo vi insegnano per chiudervi, carusi, in una corazza di doveri e false certezze. Come a noi donne, Mattia: altri doveri, altre corazze di seta ma è lo stesso.

-Devi avere ragione perché come una malinconia nuova  mi prese e mi tiene da quando sta parola dubbio ho incontrato.

-E’ per timore di questa malinconia che l’uomo s’ammanta di certezze e detta credi. Ma ancora troppo bambino è l’uomo per sapere, ha appena imparato a leggere e scrivere. E quelli che crede  dei, sono idoli che solo sacrifici umani vogliono.”

 

Di questa arte del gioire perduto  parlava Goliarda e con  tutte queste parole non vide mai il suo romanzo. Sarà stata poi, dopo la sua morte, la tenacia  di un uomo innamorato, che supero’ tutti i dubbi, a farlo nascere sto libro.

 

Ci stanno bene  queste lettere, perché  il senso ultimo sarebbe  l’amore che ti attende e invece  tanti griot  per la  strada a raccontare di storie,  purtroppo vere, di  violazioni, poco rispetto, mancanza di amore e appunto corazze.

Come ci sia questa violenza non mi capacito perchè se  mi arrampico su le montagne, osservo beata il panorama. Eppure scendo a valle, basta poco per non far funzionare tutto.

I soldi, materia sfuggente e invischiante, per chi ne ha pochi o troppi, regolano le passioni dimenticate sul fuoco ed evaporate, le pentole bruciate e amore…. che non si dice, pare brutta parola liquida o semiliquida, quasi patologica.

 

Allora il sarcasmo che spezza le piantine appena nate, l’incantesimo del deserto in balcone, la foresta si fa arida, arriva la guerra con eroi e martiri.

Sarebbe da pensare pensieri nuovi di poca malinconia,  rinunciare a quelli che ti impongono il sacrificio  grazie a dogmi manipolatori.

Le persone manipolatrici sono mode che si portano sempre e che potere ricoprono!  Nei racconti diventano quasi invincibili.

Hard times ma  la ri.e.voluzione continua…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: