Nati Sotto il Segno del Ferro

Lo so non si fa, ma non ho resistito: il ferro caldo fà il suo effetto  a 2 uova possibilmente di gallina razzolante  in casa oppure allevata a terra (e non con quei tubi da batteria!) da qualche altra parte ,   con aggiunta di 3 cucchiai di  sciroppo di agave  et farina q.b.

Eppure io batto il ferro finchè è caldo, almeno dovrei,  ho scoperto  che se comprimi il tutto tra i due ferri  e  poi tieni premuto con forza, la pasta si ribella, sibila e gonfia ti fa allentare la presa,  esce dai bordi, espandendosi si contamina con il fuoco, e se apri per vedere che combina, si ritira come cosa viva.

E’ la danza della mia ferratella personale dico non si fa, lo so,  ma la sua reazione mi fa ripetere in modo ipnotico il gesto piu volte,  poi capovolgi il ferro e ripeti  lo stesso copione:

troppo forte si espande invadente

e poi si contrae malamente

 

Proprio come certi  dis.amori di   troppa pressione   e poi  ritirate strategiche.

 

Da dove nascesse anticamente il desiderio di marcare i dolci e fare stampi non so, ma  di certo noi pasticceri  ancora  ne portiamo i segni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: