flower power

Parto con i fiori, nasco lì in quel periodo flower power e me li porto addosso nei ghirigori della vita. Poi, ricompaiono in classe, costantemente, e ci sono sempre fiori di foggie e  materiali diversi, al momento sono  appesi super colorati derivati da rotoli finiti di carta igienica. Sarà la possibilità del loro divenire  sorpresa e speranza, pure  per bambini che per  me fiori sono, magari a volte anche un po’ infestanti. Il  fiore   potrebbe  trasformarsi in frutto e quello  bianco nato spontaneo  nel vaso  che sarà?

Di cosa ci vestiamo, di che fibra sei fatto?

Di quale fiore ti nutri?

E i fiori che appaiono rosa bianchi  sugli alberi di adesso, cosa ci promettono?

Certo mi ricordano altri hanami.

Di questo che sembra infine uno spot elettorale pro lino, direi affascina la trasformazione, dal semplice fiore  le mani le teste i cuori…

(comunque, il lino per tutti devo ancora vederlo,  quando quello proletario?

Con i semi di lino profumati di lavanda si fanno mascherine interessanti per   occhi alienati ).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: